La scelta del broker di opzioni binarie

quale broker di opzioni binarie scegliere

Bisogna fare molta attenzione quando si decide di scegliere un broker di opzioni binarie e di diventare trader. Fare trading binario può essere divertente e assolutamente redditizio ma soltanto se si sceglie un broker affidabile e trasparente. Del resto, un broker di opzioni binarie è una sorta di “banca” che custodisce il denaro del trader e cerca, tramite i suoi investimenti su una piattaforma sicura, di farli fruttare. La legalità è uno degli aspetti principali che distingue un buon broker di opzioni binarie da uno meno qualificato.

Broker di opzioni binarie regolamentati da Consob e Cysec

Tutti i broker legali infatti devono esibire ai loro utenti e a quelli che vogliono diventarlo una licenza di autorizzazione ad operare nel mercato finanziario, spesso rilasciata da enti come la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa, detta Consob, o dalla Cyprsus Securities and Exchange Commission con sede a Cipro, detta Cysec. Se il broker che avete intenzione di scegliere possiede una di queste due licenze, siete già a buon punto nella vostra scelta.

La maggior parte dei broker di opzioni digitali (o binarie) mette a disposizione dei propri utenti una piattaforma commerciale basata sul web che può disporre anche di contrattazioni mobili, ossia di applicazioni scaricabili direttamente sul cellulare che danno la possibilità a tutti i trader di chiudere transazioni ed effettuare investimenti anche se non si è a casa o in ufficio. Vi consigliamo inoltre di scegliere un intermediario che offra una piattaforma di investimento nella vostra lingua, dunque in italiano, al fine di poter accedere più facilmente all’aiuto offerto da un centro assistenza clienti nella vostra lingua garantito da tutti i migliori broker.

I conti demo o dimostrativi e altri servizi

Uno dei criteri che un trader deve tenere a mente quando sceglie un broker di opzioni binarie è l’opportunità di fare investimenti su un conto dimostrativo. Prima di richiedere il deposito minimo, ossia la minima quota di denaro per l´attivazione del conto reale di trading binario, alcuni broker mettono a disposizione dei propri nuovi utenti un conto demo, o conto dimostrativo, per un determinato periodo di tempo. Attraverso questo conto dimostrativo il cliente ha l’opportunità di familiarizzare con la piattaforma commerciale senza alcun rischio, grazie ad un deposito assolutamente virtuale. Purtroppo non sono tutti i broker di opzioni binarie che offrono un conto demo ma è un vantaggio riservato soltanto alle migliori piattaforme.

Per quanto riguarda l´apertura del conto reale di trading che vi informiate innanzitutto sulla somma minima di deposito che deve essere utilizzata per poter attivare il conto e, di conseguenza, per poter cominciare ad investire. I depositi minimi partono da 100 Euro per moltissimi broker di opzioni binarie. Spesso viene richiesto un deposito minimo più elevato per aprire un conto che abbia servizi in più, come ad esempio il servizio di Coaching per le contrattazioni. Tuttavia, anche i trader principianti che vogliono aprire il proprio conto di trading con una somma di denaro più bassa possono godere di corsi di formazione: sulle piattaforme commerciali esistono infatti delle guide e dei video che spiegano le basi del commercio con le opzioni binarie online e tutte le strategie da applicare.