La disinfestazione: l’importanza di questa pratica igienico sanitaria

Alcuni animali vivono da sempre nei pressi dell’uomo; i resti di cibo, la spazzatura, gli scarti, sono elementi che attirano diverse tipologie di piccoli animali, che se ne cibano o che li utilizzano per costruire le loro tane. Sottovalutare questo tipo di problema è scorretto, soprattutto nelle grandi città. Questo perché da una singola famiglia possono nascere moltissimi individui, che si allargheranno ad occupare una quantità sempre maggiore di spazio vitale.

Quali animali


Sono diverse le specie di animali che vivono nei pressi dell’uomo; i più noti e diffusi sono le blatte, chiamate anche scarafaggi, e i ratti. Anche se pochi individui possono non causare alcun fastidio immediato, conviene ricordare che questi animali possono essere veicolo di infezioni batteriche e di virus, che possono risultare molto dannosi per l’uomo. Tra gli insetti che portano ad alcuni disagi, spesso immediati, annoveriamo anche le cimici dei letti, i calabroni, le vespe e le zecche. Bastano pochi individui di questi animali per causare situazioni fastidiose.

Come intervenire


In commercio sono disponibili diverse marche di insetticidi, che si utilizzano anche per combattere le infestazioni di insetti nocivi o di animali dannosi. Purtroppo però questi prodotti, per uso domestico, non risolvono il problema alla radice. Per questo motivo è consigliabile contattare dei professionisti esperti, che sono in grado di debellare il problema alla radice. Ad esempio, nella città di Napoli, si può contattare l’azienda a questo sito https://www.disinfestazioni.napoli.it/.

disinfestazione-servizi

L’intervento di un professionista


La principale problematica degli animali infestanti sta nell’elevata proliferazione, causata da nuove generazioni che si ripetono ciclicamente; inoltre molti animali e insetti sono in grado di colonizzare ampie zone di un edificio, senza che gli abitanti se ne rendano conto: si nascondono negli anfratti e nelle crepe e, quando si comincia ad evidenziare la loro presenza, in genere si tratta di un’infestazione già dilagante.

In quali situazioni contattare la disinfestazione


Il servizio di disinfestazione è utile per le abitazioni civili, soprattutto nel caso in cui in casa siano presenti dei bambini, spesso più soggetti all’attacco da parte di virus e batteri veicolati dagli insetti e dagli animali nocivi. Questo tipo di intervento è però molto utile anche in edifici pubblici, come scuole o palestre; anche nei locali commerciali è necessario verificare periodicamente la presenza di insetti e animali, soprattutto nel caso di laboratori di trasformazione del cibo. In questi casi infatti la presenza di insetti può portare anche a dover pagare multe molto salate, conviene quindi debellarli periodicamente.

Come si calcolano le tasse sulle abitazioni di proprietà

calcolo-tasse-proprieta

Sono numerose le tasse da pagare sulla casa, tra cui l’IMU, la Tasi e le tasse sul reddito da proprietà immobili di vario genere. Per calcolare tutte queste tasse si utilizzano i dati catastali e, in particolare, la rendita catastale.

Cos’è il catasto


Il catasto è l’inventario di tutte le costruzioni e i terreni presenti sul territorio italiano. In questo data base tutti gli immobili sono evidenziati su delle mappe, disponibili zona per zona, e identificati con una serie di dati, tra cui l’indirizzo, la categoria castale, il tipo di utilizzo e le generalità del proprietario, o dei proprietari. Tale archivio contiene anche quella che è detta rendita catastale, ossia un valore fiscale che può servire anche per determinare il valore di mercato di un immobile. Sul sito https://geometra24.it/planimetria-catastale/ si possono trovare numerose indicazioni a riguardo di tale argomento.

Come si iscrive un edificio al catasto


Quando si costruisce una nuova abitazione è necessario inserirla nell’archivio del catasto; tale operazione è detta accatastamento, e deve essere svolta prima della fine dei lavori ed è necessario per poter ottenere il certificato di agibilità, che permette di occupare l’abitazione in questione. L’accatastamento deve essere effettuato anche ogni volta che si effettuano delle modifiche sostanziali ad un edificio, che comportano un ampliamento, l’abbattimento di alcune pareti, la fusione di più unità immobiliari. Tali operazioni sono chiamate variazioni catastali.

Il calcolo delle tasse


Per il calcolo delle tasse sulle abitazioni si tiene conto della rendita catastale degli immobili e anche della categoria catastale a cui appartengono. Per quanto riguarda IMU e TASI le quote da calcolare dipendono dai regolamenti comunali, e vanno dai pochi millesimi, fino all’15, da moltiplicare per la rendita catastale rivalutata del 5%. Per quanto riguarda invece il pagamento dell’UIRPEF si deve tenere conto della rendita, per valutare l’effettivo valore dell’immobile.

Come trovare la rendita catastale e la categoria di un immobile


La prima volta che si effettua il calcolo delle tasse sulla casa è necessario reperire alcuni dati presso il catasto. Ogni cittadino è libero di richiedere presso gli uffici comunali, o anche per via telematica, quella che viene chiamata visura catastale. Attraverso questo strumento è possibile reperire i dati di qualsiasi immobile presente sul territorio italiano, o anche conoscere quali siano gli immobili di proprietà di un singolo cittadino o di una società. Se i dati riguardano noi stessi, la visura catastale è gratuita, altrimenti si deve pagare una tassa pari a 1 euro per ogni visura effettuata.

Rifacimento e risanamento degli impianti fognari

fogne-rifare

Gli impianti delle abitazioni devono essere periodicamente verificati, in modo da mantenerne un perfetto funzionamento. Questo è vero soprattutto per l’impianto fognario, la cui rottura può portare a notevoli disagi. Per ottenere un intervento preciso ed efficace è consigliabile contattare aziende totalmente dedite a questo tipo di attività, come ad esempio quella di cui si parla qui.

fogne-rifare

Il rifacimento degli impianti fognari


A tutti può capitare che l’impianto fognario di casa risulti danneggiato e scarsamente funzionante. In questi casi è opportuno richiedere il sopralluogo da parte di personale specializzato, che sarà in grado di valutare accuratamente le problematiche presenti. In alcune situazioni, ad esempio in costruzioni erette da alcune decine di anni, sarà necessario rifare completamente l’impianto fognario, in modo da ripristinarne appieno la funzionalità. Oggi questo tipo di soluzione è meno costosa rispetto ad un tempo, anche grazie alle nuove tecnologie.

Le nuove tecnologie in ambito fognario


sono diverse le applicazioni e i materiali oggi disponibili per il ripristino e la riparazione degli impianti fognari di una abitazione, di una ditta o di una struttura pubblica. Alcune aziende dispongono infatti di appositi strumenti, come ad esempio le telecamere per vide ispezioni, che permettono di verificare ogni singolo punto delle tubature presenti in casa, valutandone lo stato di conservazione. Questo permette prima di tutto di mappare l’impianto e quindi di valutare se sia il caso di ripararne alcuni punti o se invece sia opportuno sostituire l’intera rete di tubi presenti in una costruzione. Sono anche disponibili speciali termo camere, che permettono di visualizzare l’esatta ubicazione di perdite e infiltrazioni. Inoltre oggi si utilizzano tubature in particolari materiali plastici, che garantiscono una maggiore durata ed efficienza dell’intero impianto.

Il ripristino dell’impianto fognario


In alcune situazioni non è necessario sostituire interamente l’impianto fognario di una struttura abitativa, perché buona parte delle tubature sono ancora in perfetto stato. Tramite il preciso esame delle condizioni dell’interno impianto si può verificare lo stato di conservazione di tutte le tubature, visualizzandone gli eventuali problemi. Oggi in molte occasioni non è necessario rompere le pareti delle case per sostituire i tratti di tubatura vecchi o danneggiati; esistono infatti tubi in materiale flessibile, che si inseriscono in quelli già presenti, in modo da rispristinarli in tempi rapidi e con la minima spesa.

Quando effettuare una verifica dell’impianto fognario


Le verifiche periodiche degli impianti di una abitazione sono sempre consigliate. La frequenza dipende però da una serie di fattori, tra cui il più importante te è l’anzianità dell’edificio: più è elevata e maggiormente frequenti dovranno essere i controlli.

Guadagnare col Forex online trading

forex trading guadagnare online

Sebbene non se ne parli spesso, i più maliziosi sanno bene che il trading online tramite il forex è una risorsa incredibile al fine di guadagnare del denaro sul web, mettendo alla prova le proprie competenze e capacità su un mercato ricco di sfide ed avventure come quello elettronico delle divise, dove, in pochi clic è possibile realizzare notevoli guadagni, soprattutto, quando si sa leggere l’andamento dell’economia.

Tramite il Forex trading, infatti, è possibile operare sui mercati finanziari di tutto il mondo, a partire dal proprio computer, osservando l’evoluzione della congiuntura economica, le più importanti notizie politiche di paesi e, soprattutto, prendendo in considerazione i dati relativi all’attività delle aziende sui mercati, molto importanti per effettuare investimenti mirati e produttivi.

Cos’è dunque il forex trading online? Questo, in sostanza, si presenta come una piattaforma all’interno della quale avvengono in modo continuo scambi finanziari, da una parte all’altra del mondo, in una costante ricerca dei maggiori profitti: in linea di massima, le operazioni possono essere effettuate attraverso l’intermediazione di operatori di borsa specifici, dei veri e propri broker, che si caratterizzano per essere punti di riferimento per chi opera con questo strumento finanziario telematico.

In linea di principio, i principali attori del Forex online trading – dove Forex sta per Foreign Exchange – sono generalmente istituti di credito di grandi dimensioni, affiancati in questo anche da operatori assicurativi, dalle banche centrali – in genere – di Paesi che hanno la sovranità monetaria e, infine, anche da istituzioni pubbliche di vario livello, con un coinvolgimento prevalente dei governi.

I privati, quindi, possono avere anche la loro parte all’interno del Forex online trading, tuttavia come già detto, operando solo per il tramite di un intermediario: a seconda della propria capacità nell’intuire l’andamento delle varie divise sui mercati, anche i privati contribuiscono a stabilire l’andamento di una valuta piuttosto che di un’altra, a seconda di come decidono di operare, acquistando o rivendendo, in un continuo fluttuare dei cambi che, a seconda dei casi, porta realizzare utili o perdite.

I mercati del Forex sono attivi tutti i giorni dal lunedì al venerdì, per 24 ore al giorno. Quotidianamente, il valore delle transazioni effettuate online raggiungono il totale medio di circa 2000 miliardi di dollari a livello internazionale.

Vuoi vendere la tua macchina online? Ecco come farlo in totale sicurezza

comprare-auto

C’è un nuovo metodo per vendere la propria auto: basta sfruttare i diversi siti che si occupano del servizio di compro auto. Sono molti i portali dedicati interamente a questo tipo di servizio, di facile accesso e semplici da utilizzare, anche per chi non ha grande dimestichezza con il computer.

Come funziona


I siti di compro auto sono sempre di più, anche in Italia; tipicamente sono di proprietà di società che si occupano di compravendita di vetture in tutta Europa e che possono disporre di numerose filiali o di concessionarie su tutto il territorio nazionale. Per poter vendere una macchina tramite questo tipo di siti basta indicarne le caratteristiche principali, riempiendo il form disponibile sul sito scelto. Nell’arco di un breve periodo di tempo si otterrà una prima quotazione, diciamo indicativa. Questo tipo di quotazioni si basano strettamente sulle caratteristiche da noi dichiarate, e sono preparate da personale esperto del settore, non si tratta quindi di cifre pseudo casuali generate da un software. Per questo motivo può capitare che per la consegna della prima quotazione occorrano anche due giorni.

Come si procede


Dopo aver ricevuto la prima quotazione indicativa si può subito decidere se la proposta ci interessa oppure no. Nel primo caso ci verrà comunicato un appuntamento, a cui dovremo portare la macchina, perché sia controllata da un esperto del settore, che ne verificherà lo stato di usura, la correttezza della descrizione, la presenza di particolari accessori o allestimenti originali. La comodità di questo metodo sta nel fatto che, al momento della verifica, ci sarà proposta una quotazione finale: se accetteremo questa quotazione potremo subito ricevere la cifra offerta, in contanti, lasciando la nostra macchina nella filiale. Per poter effettuare lo scambio è importante che la macchina si portata al controllo dal legittimo proprietario, o da persona dotata di delega alla vendita del mezzo. Se ci troviamo in un luogo lontano da casa possiamo anche richiedere il servizio navetta, che ci riaccompagnerà a casa.

Le tempistiche


Dopo aver compilato il primo form online potremo ricevere la quotazione per la nostra macchina anche in uno o due giorni; in seguito in genere l’appuntamento per la verifica delle condizioni e dello stato ella vettura può avvenire nell’arco di pochi giorni, o anche di una settimana, dipende da una serie di fattori, tra cui il nostro desiderio di ottenere cifre particolarmente elevate per la nostra macchina usata.

Aprire una scuola guida, ecco come fare

scuola-guida

Coltivi il sogno di aprire una scuola guida per intraprendere una nuova attività? Pensi che il lavoro nell’autoscuola – a stretto contatto con gli allievi – sia stimolante e sempre pieno di sorprese? Sei nel posto giusto: nel nostro articolo, infatti, ti forniremo tutte le informazioni necessarie per aprire una scuola guida e lavorare in totale autonomia.



DIVENTARE ISTRUTTORE DI SCUOLA GUIDA PER APRIRE UN’AUTOSCUOLA


Se vuoi aprire un’autoscuola devi, per prima cosa, diventare istruttore di guida. Per farlo dovrai aver compiuto la maggiore età, essere in possesso di un diploma e della patente A e DE (oppure A e D) e dovrai aver superato un apposito esame che permette l’abilitazione professionale: questo esame, di norma, viene sostenuto presso gli Uffici della Motorizzazione civile.

Come avrai intuito, diventare istruttore di scuola guida è il primo passo per aprire la tua autoscuola. Una volta superato l’esame ed ottenuta l’abilitazione, potrai svolgere la professione come titolare della tua autoscuola.


COME DIVENTARE ISTRUTTORE DI SCUOLA GUIDA: I CORSI DI PREPARAZIONE ALL’ESAME


Ogni aspirante istruttore di scuola guida che sogna di aprire una nuova autoscuola deve frequentare un corso obbligatorio in preparazione all’esame di abilitazione. Il corso è suddiviso in 80 ore di teoria e 40 ore di guida. Le ore sono 30 per i candidati non abilitati all’istruzione di Motoveicoli.

Le materie di studio del corso riguardano il codice stradale, la fisica, la meccanica, l’elettromeccanica, le norme giuridiche, il pronto soccorso in caso di incidenti stradali e  gli aspetti relativi alle pratiche assicurative.

APRIRE UN’AUTOSCUOLA CON L’ABILITAZIONE DI ISTRUTTORE DI SCUOLA GUIDA


Il secondo ed imprescindibile step per aprire la tua autoscuola è quello di affrontare e superare l’esame di abilitazione. Una volta ottenuto il certificato di frequenza al corso obbligatorio, potrai sostenere l’esame che è organizzato nelle seguenti modalità:

– 1° prova scritta che è costituita da 40 domande a cui dovrai rispondere sotto forma di “quiz”;

– 2° prova scritta a domande aperte: dovrai sviluppare il tema sui 3 argomenti scelti dalla commissione di esame;

– 1° prova orale: dovrai simulare una lezione di teoria che terrai nella tua autoscuola sulla base degli argomenti scelti dalla commissione d’esame;

– 2 prova orale: dovrai rispondere alle domande formulate dalla commissione sulla base degli argomenti studiati durante il corso obbligatorio.

Corso Rls: formazione e aggiornamento a tutela della sicurezza sul lavoro

corso-rls

Il corso RLS è quello che bisogna seguire per ottenere la certificazione necessaria a ricoprire il ruolo di Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS appunto).

A cosa serve il corso RLS?

Come già specificato, il corso RLS è necessario per chiunque voglia diventare rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, definito dalla legge 626/1994 come la persona eletta o designata per rappresentare i lavoratori per quanto concerne gli aspetti della salute e della sicurezza durante il lavoro.
La presenza di tale rappresentante all’interno di ogni azienda deve essere garantita dal datore di lavoro, come anche la formazione necessaria per ricoprire questo incarico. Il rappresentante è eletto dai lavoratori con dinamiche di voto differenti a seconda delle dimensioni dell’azienda e del numero di dipendenti.

corso-rls

Formazione e aggiornamento

Il corso RLS ha durata minima di 32 ore, di cui 12 sono dedicate ai rischi specifici di un’azienda e alle relative misure di prevenzione e protezione. Il corso RLS può essere seguito sia in modalità tradizionale, come lezione frontale in aula, sia in modalità e-learning, ovvero con l’utilizzo di materiali didattici e lezioni video seguibili online in ogni momento. Il prezzo per questa tipologia di corso è solitamente inferiore rispetto alla formula in aula.
Per poter continuare a ricoprire il suo ruolo, il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza deve costantemente seguire un aggiornamento del corso RLS della durata di 4 ore annue. L’aggiornamento è utile non solo a mantenere vive le competenze acquisite nel corso iniziale, ma anche a tenersi al passo con l’insorgenza di possibili nuovi rischi in ogni specifico ambiente lavorativo.
Il corso RLS è fondamentale e la sua importanza è sancita non solo dalla legge, ma anche dal buon senso. Avere un responsabile adeguatamente formato e preparato rendere più sicuro e efficiente l’ambiente lavorativo, portando un beneficio all’intera azienda.

Smettere di Fumare: i sostituti nicotinici sono inefficaci

smettere di fumare facilmente

Se anche tu hai provato con i famosi cerotti alla nicotina con il classico trattamento standard della durata di 3 mesi, hai forse smesso di fumare durante il trattamento per poi ricominciare a fumare ancora più di prima, allora devi sapere una cosa.

Usare la nicotina per sconfiggere la nicotina è il metodo più vecchio per smettere di fumare offerto dalla medicina tradizionale, cicche, cerotti e inalatori al posto della sigaretta.

Quando fumi una sigaretta c’è un picco di nicotina nel sangue che nell’arco di 30 min. 1 ora, scompare.

I sostituti di nicotina hanno una liberazione prolungata nel tempo con un incremento graduale di nicotina nel sangue.

Questi metodi sostituiscono intorno al 50-60% di fabbisogno di nicotina giornaliero, utilizzando durante la giornata e nei momenti particolarmente intensi dove il bisogno di fumare è impellente, cicche o pastiglie da succhiare o inalatori di nicotina.

E’ riconosciuto che questi metodi agiscono solo a livello fisico e dal punto di vista psicologico dovrai cavartela da solo.

Le statistiche sono chiare, durante i 3 mesi di trattamento il successo è del 70% e questo è dovuto solo al fatto che assumi comunque nicotina e subito dopo la sospensione del trattamento si riprende a fumare e anche più di prima.

A distanza di un anno dal trattamento le statistiche dicono che solo il 10% delle persone ha smesso di fumare mentre il restante 90% continua inesorabilmente.

Ed ora presta bene attenzione.

La nicotina è una delle droghe assuefacenti più usate nella società occidentale, ha un alto valore di tossicità ed è usata come insetticida.

Se ormai sono anni che provi a smettere senza risultati e magari fumi più di prima e ti senti davvero male e non parlo di male fisico ma di male psicologico e non sai più dove sbattere la testa, allora voglio chiarirti le idee sul perché hai sempre fallito.

Esiste una Legge che si chiama Legge di Dipendenza che dice:

“La somministrazione di un farmaco causerà il Ristabilimento della Dipendenza chimica sulla sostanza che crea dipendenza”.

Il principio fondamentale di questa Legge dice che:

“una volta che hai smesso, indipendentemente da quanto sei stato libero dalla nicotina, basta un solo tiro di nicotina per creare un alto grado di probabilità di ricaduta completa”

Diversi studi americani hanno evidenziato che un numero di partecipanti che avevano smesso in passato per un anno o più, addirittura per periodi di 20 anni, non erano del tutto liberi dalla prigionia della dipendenza e che è bastato un solo tiro di sigaretta per farli ritornare sui loro passi.

Offerte Internet: ecco le ultime proposte di Fastweb

offerte internet

Ormai è diventato impossibile vivere senza internet. Sembra strano pensare che solo qualche decina di anni fa, era considerato normale non possedere un computer o un telefono cellulare, mentre oggi lo smartphone è diventato uno strumento fondamentale, sia per comunicare, sia per lavorare.

La tecnologia si sta evolvendo ad un ritmo vertiginoso, cambiando più rapidamente di quanto la maggior parte delle persone possano riuscire a seguire. Ma se c’è un’invenzione che ha rivoluzionato il nostro modo di vivere, quella è internet e tutto ciò che ne consegue.

Pensare di farne a meno è impensabile ai giorni nostri, ed anzi, la domanda si sta spostando verso un internet sempre più veloce ed efficiente, attraverso la sostituzione delle vecchie infrastrutture di rete, con la fibra ottica. Anche le aziende che forniscono questo tipo di servizio si stanno adeguando al cambiamento, con un’offerta sempre più importata sulla qualità del servizio reso al cliente finale. Tra i vari operatori del mercato, Fastweb è sicuramente una delle aziende leader in Italia, con un’offerta che riesce a coprire tutte le esigenze.

OFFERTA INTERNET FASTWEB

Fastweb, un’azienda che opera da una quindicina di anni in Italia, nella telefonia mobile e nella banda larga, è sempre stata tra le migliori società del settore, ed una delle prime ad investire molto sullo sviluppo della fibra ottica e nelle infrastrutture moderne di comunicazione. Oggi, Fastweb, vanta un’offerta ampia e variegata, con dei servizi di prima qualità per quanto riguarda l’internet veloce e ultra veloce.

JOY

Tra le varie offerte troviamo Joy, a 20€ al mese per 6 mesi invece che 25, con internet illimitato fino a 30 Mbit/s in download e fino a 10Mbit/s in upload se si è raggiunti dalla fibra ottica, mentre fino a 20 Mbit/s in download e 1 Mbit/s in upload con l’ADSL. L’attivazione è gratuita, con incluso nell’offerta 4 caselle di posta elettronica da 1 Giga con Fastmail. In più, per sei mesi è possibile usufruire di un servizio Digital gratuito, nei settori dei giochi, dell’intrattenimento e dell’edicola digitale.

Inoltre, solo per i primi sei mesi completamente gratuita e successivamente disponibile ad un costo di 5€ al mese, Fastweb include l’UltraFibra, con una velocità di connessione fino a 100Mbit/s in download e fino a 50 Mbit/s in upload.

SKY & FASTWEB

Un’altra offerta di punta di Fastweb, è Sky & Fastweb, a 25€ al mese in promozione per 12 mesi anziché 49. Quest’offerta comprende chiamate nazionali illimitate con il solo scatto alla risposta di 18 centesimi, Sky on demand e My Sky incluso più Sky TV con le serie ed i programmi più seguiti, MyVOICE home incluso che permette di trasformare il proprio cellulare in un cordless, e internet fino a 100 Mega gratuito per sei mesi.

SUPER JET

L’offerta di punta del momento di Fastweb, è Super Jet, al costo promozionale di 25€ al mese, anziché 39. Con quest’offerta Fastweb offre 4 caselle di posta elettronica da 1 Giga con Fastmail, un modem Wi-fiper poter collegare fino a 126 apparati differenti, internet illimitato alla velocità di 30 Mbit/s in download e fino a 10 Mbit/s in upload, con la possibilità di usufruire gratuitamente della super velocità fino a 100 Mbit/s per sei mesi.

Inoltre, sono incluse nell’offerta chiamate nazionali illimitate senza scatto alla risposta, anche verso i telefoni cellulari, più la possibilità di attivare gratuitamente per i primi 12 mesi una delle offerte disponibili tra chiamate internazionali per 1.000 minuti al mese, o un servizio Digital a scelta tra quelli dei settori giochi, intrattenimento ed edicola digitale.

Fonte: www.offerteincorso.it

Garcinia Cambogia: cos’è? Dove si compra?

estratto di garcinia cambogia

Si sente sempre più spesso parlare di Garcinia Cambogia e molto spesso è osannata come la pianta ideale al dimagrimento. Eppure se si prova a porre a qualcuno la domanda “la Garcinia Cambogia cos’è?” difficilmente qualcuno saprà dare una risposta. Per ovviare questo problema si è pensato di creare quest’ articolo, come una sorta di foglietto illustrativo che non solo spiega la Garcina Cambogia cos’è ma anche dove si può acquistare.

Garcinia Cambogia: definizione, proprietà, benefici ed impieghi di utilizzo.

La Garcinia Cambogia è il nome del frutto di una pianta subtropicale che presenta una somatica molto simile a una piccola zucca con una buccia dall’intensa colorazione che varia dall’energico verde lime ad un acceso giallo limone.  Solitamente si tende ad attribuire a questa pianta una proprietà dimagrante, semplicemente perché la sua assunzione favorisce la fisiologica e regolare attività intestinale, che quando manca causa stipsi che genera a sua volta la sensazione di pesantezza e gonfiore, mentre in caso contrario, causa la dissenteria che porta a stanchezza e spossatezza oltre all’ingente perdita di sali minerali. C’è da aggiungere che è stato riscontrato che in alcuni soggetti l’assunzione di Garcinia Cambogia favorisce la riduzione del senso di fame oltre che dimezzare l’assorbimento dei carboidrati. Quando poi, tra le migliori proprietà benefiche della Garcinia Cambogia c’è il rafforzamento del sistema immunitario, senza dimenticare l’azione antivirale e antibatterica e la regolarizzazione dei livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue, fungendo come una sorta di prevenzione all’insorgenza di affezioni a livello del sistema cardio-circolatorio, tra cui, in primis ictus ed infarto.

Per beneficiare di tutte le suddette proprietà è necessario assumere la Garcinia Cambogia, sia sotto forma di tisana che in compresse predosate . Entrambe le forme di commercializzazione sono facilmente acquistabili in farmacia o in un’erboristeria. Prima di pensare di consumare questo esotico frutto “miracoloso” è sempre necessario consultare il proprio medico.