Offerte Internet: ecco le ultime proposte di Fastweb

offerte internet

Ormai è diventato impossibile vivere senza internet. Sembra strano pensare che solo qualche decina di anni fa, era considerato normale non possedere un computer o un telefono cellulare, mentre oggi lo smartphone è diventato uno strumento fondamentale, sia per comunicare, sia per lavorare.

La tecnologia si sta evolvendo ad un ritmo vertiginoso, cambiando più rapidamente di quanto la maggior parte delle persone possano riuscire a seguire. Ma se c’è un’invenzione che ha rivoluzionato il nostro modo di vivere, quella è internet e tutto ciò che ne consegue.

Pensare di farne a meno è impensabile ai giorni nostri, ed anzi, la domanda si sta spostando verso un internet sempre più veloce ed efficiente, attraverso la sostituzione delle vecchie infrastrutture di rete, con la fibra ottica. Anche le aziende che forniscono questo tipo di servizio si stanno adeguando al cambiamento, con un’offerta sempre più importata sulla qualità del servizio reso al cliente finale. Tra i vari operatori del mercato, Fastweb è sicuramente una delle aziende leader in Italia, con un’offerta che riesce a coprire tutte le esigenze.

OFFERTA INTERNET FASTWEB

Fastweb, un’azienda che opera da una quindicina di anni in Italia, nella telefonia mobile e nella banda larga, è sempre stata tra le migliori società del settore, ed una delle prime ad investire molto sullo sviluppo della fibra ottica e nelle infrastrutture moderne di comunicazione. Oggi, Fastweb, vanta un’offerta ampia e variegata, con dei servizi di prima qualità per quanto riguarda l’internet veloce e ultra veloce.

JOY

Tra le varie offerte troviamo Joy, a 20€ al mese per 6 mesi invece che 25, con internet illimitato fino a 30 Mbit/s in download e fino a 10Mbit/s in upload se si è raggiunti dalla fibra ottica, mentre fino a 20 Mbit/s in download e 1 Mbit/s in upload con l’ADSL. L’attivazione è gratuita, con incluso nell’offerta 4 caselle di posta elettronica da 1 Giga con Fastmail. In più, per sei mesi è possibile usufruire di un servizio Digital gratuito, nei settori dei giochi, dell’intrattenimento e dell’edicola digitale.

Inoltre, solo per i primi sei mesi completamente gratuita e successivamente disponibile ad un costo di 5€ al mese, Fastweb include l’UltraFibra, con una velocità di connessione fino a 100Mbit/s in download e fino a 50 Mbit/s in upload.

SKY & FASTWEB

Un’altra offerta di punta di Fastweb, è Sky & Fastweb, a 25€ al mese in promozione per 12 mesi anziché 49. Quest’offerta comprende chiamate nazionali illimitate con il solo scatto alla risposta di 18 centesimi, Sky on demand e My Sky incluso più Sky TV con le serie ed i programmi più seguiti, MyVOICE home incluso che permette di trasformare il proprio cellulare in un cordless, e internet fino a 100 Mega gratuito per sei mesi.

SUPER JET

L’offerta di punta del momento di Fastweb, è Super Jet, al costo promozionale di 25€ al mese, anziché 39. Con quest’offerta Fastweb offre 4 caselle di posta elettronica da 1 Giga con Fastmail, un modem Wi-fiper poter collegare fino a 126 apparati differenti, internet illimitato alla velocità di 30 Mbit/s in download e fino a 10 Mbit/s in upload, con la possibilità di usufruire gratuitamente della super velocità fino a 100 Mbit/s per sei mesi.

Inoltre, sono incluse nell’offerta chiamate nazionali illimitate senza scatto alla risposta, anche verso i telefoni cellulari, più la possibilità di attivare gratuitamente per i primi 12 mesi una delle offerte disponibili tra chiamate internazionali per 1.000 minuti al mese, o un servizio Digital a scelta tra quelli dei settori giochi, intrattenimento ed edicola digitale.

Fonte: www.offerteincorso.it

Insegnante di scuola guida: mansioni e percorso di formazione

insegnante scuola guida come diventare

Diventare insegnante di scuola guida vuol dire porsi costantemente al servizio dei propri allievi e trasmettere loro tutta la propria esperienza in vista del conseguimento della patente. Ed è per questo che il percorso professionale da seguire per intraprendere l’interessante professione di insegnante di scuola guida è molto articolato.

Le mansioni dell’insegnante di scuola guida


L’insegnante, infatti, assunto all’interno dell’autoscuola, si occupa della formazione dei suoi allievi, cura personalmente i corsi per il recupero dei punti sulla patente: è, in definitiva, quel professionista che si occupa di tutta l’attività didattica dell’autoscuola. E’ demandata all’insegnante di scuola guida anche l’organizzazione dei corsi per ottenere specifici certificati di abilitazione professionale e dei corsi CQC.

Quali sono i requisiti richiesti dalla Legge per intraprendere questa professione?


Per intraprendere questa professione, l’aspirante insegnante di scuola guida dovrà essere in possesso dei seguenti imprescindibili requisiti:
– il candidato dovrà aver compiuto la maggiore età;
– dovrà aver conseguito il diploma di scuola media superiore: a tal proposito, si evidenzia che il corso di studio che ha condotto al diploma deve essere di almeno 5 anni;
– non deve aver riportato condanne penali;
– non deve essere stato dichiarato delinquente abituale;
– deve essere in possesso di patente B.


Insegnante di scuola guida: il corso obbligatorio


Ogni aspirante insegnante di scuola guida sa che, per intraprendere questa affascinante professione, è obbligatorio seguire un corso di formazione di 145 ore. Il corso può essere seguito presso un’Autoscuola abilitata oppure presso un Centro di Formazione.
Dopo aver frequentato il corso, l’aspirante insegnante di scuola guida otterrà un certificato idoneo ad attestare la frequenza al corso stesso. Da quel momento, il candidato potrà sostenere l’esame di idoneità presso la Provincia di competenza.


L’esame per diventare insegnante di scuola guida


L’aspirante insegnante di scuola guida dovrà sostenere e superare l’esame di abilitazione alla professione. Stiamo parlando di ben tre prove d’esame – molto complesse ed articolare – che si articolano come segue:

Prova quiz: l’aspirante insegnante di scuola guida dovrà rispondere a 80 quiz del tipo patente B in 40 minuti;
1° prova teorica: il candidato dovrà redigere 3 temi su argomenti tratti dai programmi ministeriali;

2° prova teorica: l’aspirante insegnante di scuola guida dovrà sostenere un esame orale dinanzi alla Commissione.

Il soccorso stradale

soccorso stradale azienda

Purtroppo può capitare che l’automobile si fermi, in modo inaspettato o a causa di un incidente; per poter affrontare questo tipo di problema è importante contattare un servizio di pronto intervento disponibile, che sia in grado di trasportare la nostra vettura presso l’autofficina più vicina.

Un servizio efficiente


Perché il soccorso stradale svolga al meglio il suo compito è importante che sia efficiente, rapido e disponibile. Gli incidenti e i gusti della vettura non capitano solo in città o durante la settimana, ma anche quando si viaggia in campagna, in periodo di festa o nel fine settimana. Per questo motivo è fondamentale che il carroattrezzi sia disponibile entro un ampio raggio, e durante tutti i giorni dell’anno. Alcune aziende offrono un servizio di carroattrezzi 7 giorni su 7 e 24 ore al giorno, in modo da poter portare soccorso in qualsiasi occasione e ovunque. Un carro attrezzi di ultima generazione è in grado di trasportare qualsiasi mezzo, dalla comune automobile fino al mezzo pesante o alla motocicletta. Dopo che la nostra vettura è stata caricata possiamo decidere di farla trasportare presso un’autofficina nelle vicinanze, o anche presso quella di fiducia, anche se si trova a grande distanza.

Il depannage


In alcuni casi in cui la machina è ferma non è per forza necessario che sia trasportata presso un’autofficina. Infatti può capitare che i gusti siano molto banali e facilmente risolvibili. Ad esempio potremmo trovarci senza benzina o con una gomma a terra. I professionisti che conducono un carroattrezzi sono in genere in grado di risolvere anche queste problematiche, sostituendo la gomma forata o fornendoci il carburante necessario a ripartire per il nostro viaggio. Molto spesso le vetture di nuova costruzione sono sprovviste di gomma di scorta, oppure può capitare di non essere in grado di sostituire uno pneumatico: niente paura, il carroattrezzi serve anche in queste situazioni.

Come comportarsi in caso di macchina ferma


Quando capita che la vettura si fermi, in autostrada o lungo una via periferica, è importante non farsi prendere dal panico e seguire tutte le norme di sicurezza. Come prima cosa è bene indossare il giubbotto rifrangente, in modo che gli altri veicoli siano in grado di vederci anche da grande distanza. Quindi potremo prendere il triangolo di segnalazione dal portabagagli della nostra vettura, e posizionarlo a 50 metri di distanza, più indietro rispetto alla nostra posizione. A questo punto potremo chiamare il carroattrezzi in totale sicurezza.

Un’azienda di pulizie per la casa

pulizie professionali professionisti

A nessuno piace fare le pulizie: si tratta di un’attività necessaria, che spesso si svolge controvoglia, cercando di evitare gli accumuli di sporco. Per poter avere la casa sempre in ordine e ben pulita ci si può rivolgere ad apposite aziende che si occupano di pulizie anche nelle abitazioni.

I pregi delle aziende di pulizie


Rivolgendosi ad un’azienda specializzata si ottengono vari vantaggi; prima di tutto si ha la certezza di un lavoro svolto nel modo migliore e nel minor tempo possibile: affidando questo lavoro ad una persona che si improvvisa, senza avere tutto il know how necessario si rischia di non ottenere ciò che si desidera, o di pagare per molte ore in più del dovuto. Le aziende che si occupano di pulizie civili in genere operano anche in ambito industriale, immagazzinando esperienza da spendere poi nelle singole realtà della casa.

I migliori macchinari


In casa tutti possiedono un aspirapolvere e qualche panno per pulire a terra e sui mobili; il parco detergenti non è molto più ampio e in genere ci si affida sempre più spesso a prodotti versatili, che dichiarano di poter essere utilizzati su tutte le superfici. In realtà la dotazione di prodotti e macchinari per le pulizie presenti in casa è molto ridotta. Al contrario le aziende del settore possono fornire diverse tipologie di macchinari specificamente studiati per pulire o lucidare i pavimenti, aspirare la polvere, pulire i vetri e molto altro ancora. Anche per quanto riguarda detergenti e solventi si può avere la certezza che una ditta specializzata è in grado di fornire al suo personale solo i migliori prodotti disponibili, alcuni dei quali sono dedicati esclusivamente ai professionisti e non sono reperibili al singolo.

Necessità speciali


La comodità di rivolgersi ad una ditta specializzata in pulizie civili permette anche di poter contare sulle soluzioni più corrette, anche in occasioni particolari. Oltre alle comuni pulizie quotidiane o settimanali infatti queste aziende si occupano anche di lucidatura e levigatura dei pavimenti, trattamenti di pulizia su cantieri a fine lavori, rimozione dello sporco dai pavimenti e dai mobili dopo interventi di ristrutturazione, imbiancatura o riparazione degli impianti. In tutti questi casi ci si può affidare a degli esperti, che sanno bene come intervenire a seconda della problematica che si presenta.

Le necessità del singolo


Chiaramente ogni singola persona ha esigenze diverse per quanto riguarda le pulizie, c’è chi preferisce una pulizia pesante una volta al mese, chi invece vuole le pulizie fatte ogni giorno. Per saperne di + sulle aziende di pulizie si possono consultare appositi siti internet sull’argomento.

Quali sono le tendenze attuali dell’arredamento?

arredare novita

Le nuove tendenze di design, che dettano un po’ “legge” su come arredare una casa nel 2015, sono denotate da creatività e sperimentazione. Molto trendy, gli accostamenti fra stili diversi, quello tradizionale al contemporaneo, l’etnico al retrò, il sofisticato al rustico, il raffinato a quello estremamente grezzo! Insomma tutto fa brodo e dà vita a tante soluzioni infinite e a risultati interessanti per creare una propria identità della casa e dei suoi tanti “volti”.


Si affaccia un po’ più convinto il design industriale con elementi tipici della fabbrica. I materiali sono semplici e robusti in contrasto con i dettagli alla moda e accostamenti a design più tradizionali.

I colori di moda sono nero, marrone e grigio nelle varie sfumature, spesso accostati al giallo, al verde, al rosa, viola e blu nelle loro diverse tonalità.

Volendo fare degli esempi pratici: nella zona giorno dove regnano dei colori neutri possiamo inserire mobili dal color nero e accostare elementi esotici come fantasie leopardate e ancora dettagli colorati in tonalità rosso, verde e blu per oggetti vari, come cuscini, vasi etc…

Fiori e quadri alle pareti danno un’ulteriore vivacità alla stanza.

Ambiente unico per ingresso, soggiorno e cucina, con la possibilità di inserire una parete a metà per separare la zona living dalla cucina, senza però chiuderla.

Il colore bianco per i muri della zona living esaltano la luminosità che questo ambiente deve possedere, mentre per i tessuti – tende e divano e gli arredi – possiamo scegliere un “legno” chiaro. Per la cucina possiamo invece sbizzarrirci e dare tocchi di colore giallo e blu qui e lì a ravvivare i vani.

Per la zona studio – lavoro in casa, via alla creatività con scaffali componibili, contenitori bizzarri e comodi, poltrone dal design particolare, sedie da scrivania in colori vivaci, tutti particolari che rendono piacevole lavorare o studiare in questo spazio. Una lavagna che occupi tutta la parete….


Il contrasto dei colori e dei toni è un’altra caratteristica dell’arredamento tipico attuale: nella zona notte, ad esempio, il bianco delle pareti e del pavimento spezzato dal viola di una parete di fondo, colore che viene poi utilizzato anche per i tessuti del letto e dei cuscini.

Gli oggetti e i complementi d’arredo che prendono spunto da culture varie, esotiche… Via allora a lampadari, vasi e dipinti d’arte orientali per arricchire di gusto un ambiente seppure piccolo.

Gli arredi di sapore orientale, accompagnati a mobili di design classico e moderno, sono estremamente di tendenza. Per dare una maggiore luminosità agli ambienti possiamo accostare elementi in vetro oppure toni accessi in blu in una sala dove vi sia predominanza di colori neutri.


Ricordate: senza tempo, i fiori sono capaci di rendere un ambiente sempre vivace e allegro.

Il finto “usato” o meglio il gusto vintage torna inesorabile a dettare la moda in fatto di arredamento. Perfino il bagno può divenire una stanza decorata in stile vintage, con mobili di legno dipinti di bianco, con pizzi e specchio incorniciato da un “bordo” dorato. E anche in un bagno piccolo questo dettaglio farà una grande differenza!


Il design degli ultimi tempi tende a portare all’interno elementi da esterno come arredi da terrazzo, pietre, giardino, fontane, statue, perfino alberelli. Possiamo prevedere del ‘verde’ nel bagno, guarda caso magari proprio attorno alla vasca da bagno per avere l’impressione di essere in un giardino con una fontana…con acqua tiepida!

Viaggi e natura, dunque, le parole chiave di questo mix di “grezzo” e sofisticato gusto esotico.


La casa di un single che ama ricevere gli amici? Sembra molto diffusa la tendenza a non incasinarsi più di tanto oggigiorno e allora vediamo cosa detta la moda per l’arredamento della casa di un eventuale single incallita/o.

Bianco e beige, i toni preferiti per un ambiente che risulti giovane, spensierato, leggero, sobrio ma a ravviare qui e lì, colori vivaci, dal lampadario multicolor alle foto giganti appese alle pareti.

E l’arredamento per il loft, così tanto popolare come soluzione abitativa di tendenza? Una commistione di stile rustico e stile industriale per un loft che gioca col contrasto del bianco e del nero e brillante metallo…a spezzare un rosso acceso per i soprammobili, i fiori e… qualche oggetto lasciato alla rinfusa qui e lì!

I contrasti sono la keyword delle tendenze attuali dell’arredamento: etnico e moderno insieme, dettagli chic racchiusi in uno stile gitano, sperimentazioni e accostamenti bizzarri per case alla moda. Ogni casa deve avere una sua personalità, con arredi e oggetti classici o moderni, nuovi o usati, e tutto commisto per dare una sensazione atemporale e cosmopolita.

Illuminare il bagno di casa

illuminazione-bagno-arredare casa

Come illuminare il bagno? Il bagno è un ambiente della casa al quale dobbiamo dedicare sicuramente una maggiore attenzione rispetto agli altri, perché in questa stanza trascorriamo il nostro tempo dedicato alla cura e al benessere del viso e del corpo.

In questo articolo approfondiamo l’illuminazione in bagno, quella ricercata per creare l’atmosfera giusta per questa stanza. Nel corso del tempo, infatti, anche l’illuminazione di questo spazio, dedicato alla cura e al benessere intimo, al relax e alla rigenerazione, è divenuta sempre più importante e da valorizzare al meglio.

Luce come elemento essenziale ed impulso per ritrovare se stessi, avvolti in un’atmosfera che rimette a nuovo fisico e spirito. Luce che in bagno trova diverse forme espressive: possiamo utilizzare varie tipologie di complementi di illuminazione.

I punti luce da cui dobbiamo partire sono due: uno per l’illuminazione generale e l’altro focalizzato attorno all’area dello specchio. Può accadere che nella stanza del bagno non vi siano finestre o che siano piccole. L’illuminazione principale deve essere curata bene, per illuminare l’ambiente a sufficienza. Scegliamo pertanto una luce bianca e morbida, simile a quella naturale. Possiamo ottenere questo effetto grazie all’uso di lampade da parete, plafoniere, luci indirette.

Come anche per gli altri ambienti in casa, anche l’illuminazione nel bagno può divenire un elemento d’arredo per dare un carattere particolare alla stanza. Se abbiamo un bagno abbastanza sviluppato in altezza, possiamo ottenere un effetto particolare con un lampadario a sospensione. Come anche benvenute sono le soluzioni di arredo che prevedono le piante sospese in bagno, sempre che abbiamo lo spazio adeguato per realizzare questo bellissimo angolo verde.

Anche le luci LED sono un’ottima opportunità di illuminazione nel bagno, in primis perché non si surriscaldano e poi perché questo tipo di illuminazione non è soggetta a problemi di umidità. Le luci al LED possono essere colorate e quindi creare un’atmosfera molto ricercata e particolare.

Le luci LED offrono innumerevoli vantaggi perché durano di più, ma consumano di meno, oltre ad essere resistenti agli urti ed avere un minore impatto ambientale. Se possibile, è naturalmente una scelta preferibile rispetto ai sistemi di illuminazione ecologica in casa.

Pensiamo solo che i LED impiegano circa 3 watt/ora contro i 25 delle tradizionali lampadine ad incandescenza, ed la durata di vita è sicuramente maggiore rispetto ad una vecchia lampadina: 100.000 ore vs mille! La considerazione finale gioca senza dubbio a favore di questo innovativo tipo di illuminazione.

Per sapere come puoi arredare al meglio il tuo bagno, approfondisci nelle sezioni dedicate al tema e ai prodotti disponibili per una efficace illuminazione.

Risparmio assicurazioni e scatola nera

auto assicurare scatola nera

Per poter risparmiare sul costo delle assicurazioni, si ricorre ad una pratica molto diffusa ad oggi: l’installazione della scatola nera all’interno delle autovetture.

Cosa sono le scatole nere?

Non tutti sanno cosa sono questi dispositivi, appunto le scatole nere, che consentono di risparmiare sul costo totale dell’assicurazione. Forse è il caso di fare un po’ di chiarezza per capire di cosa parliamo.

La scatola nera, o black box, è un dispositivo dotato di GPS che consente di registrare i comportamenti dell’automobilista ed il suo modo di guida dell’autovettura. Ma la scatola nera ha anche altre funzionalità e può essere particolarmente utile in caso di furto grazie alla geo-localizzazione tramite il GPS che permette di rintracciare rapidamente il veicolo.

Mentre in caso di sinistro, la scatola nera sarà utile nel restituire dati e valori sul comportamento del conducente in auto, rispetto ad esempio alla velocità, alle frenate, per riconoscere la responsabilità e le dinamiche del sinistro.

Perché la scatola nera permette di risparmiare?

Gli automobilisti non amano molto essere spiati, ma non solo loro, a nessuno piace… e quindi in tanti considerano la scatola nera come una vera e propria intromissione. In realtà, però, questo strumento consente anche di ottenere degli sconti sull’assicurazione, che possono andare dal 10 al 20%.

La scatola nera è il meccanismo più efficace per difendersi dalle truffe assicurative che sono ancora molto diffuse, purtroppo!
Le spese sostenute dalle compagnie assicuratrici a causa di queste truffe poi hanno un consequenziale impatto su tutti noi assicurati. Quindi è etico evitarle, ma anche più vantaggioso per tutti perché questo significa migliorare i servizi.

I dati forniti dalla scatola nera permettono alla compagnia assicuratrice di “mappare” il comportamento in auto dei guidatori e, di conseguenza, agiscono come uno strumento utile contro persone malintenzionate e disoneste.

Ma quanto si risparmia con l’installazione della scatola nera nella propria vettura? Beh, grazie alla scatola nera si può arrivare a risparmiare anche fino al 20% sulla polizza auto. Vi sono poi altre offerte pensate appositamente per le polizze opzionali, come quella per furto/incendio.

Di sicuro interesse e appeal per tutte le motivazioni che abbiamo addotto, certamente la scatola nera è uno strumento che monitora il nostro comportamento e la nostra guida, quindi può ingenerare ad una reazione evitante rispetto a questa misura, ma se ci pensiamo la scatola nera è, in realtà, un dispositivo che induce gli automobilisti alla prudenza, e questa accortezza si rivela solo un vantaggio.

In questa pagina web AssicurazioniAutoRoma potete approfondire tutti gli argomenti legati alle assicurazioni di veicoli e le news di settore.

Verniciatura a spruzzo, come avviene

passaggi verniciatura a spruzzo

La verniciatura a spruzzo consiste nel verniciare un supporto con un aerografo, che trasferisce le particelle dalla pistola alla superficie per mezzo dell’aria. Non esistono rulli o pennelli: le particelle sono veicolate verso la superficie attraverso l’aria e sono estremamente volatili.

Per questa ragione, prima di operare con la verniciatura a spruzzo, è opportuno proteggere le superfici circostanti e se stessi. La verniciatura a spruzzo non consente riposizionamento del prodotto verniciante, per cui occorre operare con la massima precisione.

Verniciatura a spruzzo, i passi da seguire

Prima di procedere con la verniciatura, occorre dotarsi di tutta la strumentazione necessaria. Innanzitutto, bisogna definire quale sia l’ugello adatto alla nostra pistola. Gli utensili più economici non prevedono la possibilità di poter sostituire l’ugello, per cui è meglio scegliere uno strumento più professionale se si ha intenzione di procedere più volte con la verniciatura a spruzzo. In seconda analisi, è bene regolare la pressione. Sui 2 bar, il valore è ancora ragionevole. La necessità di valori maggiori potrebbe essere indice di malfunzionamento.

Una volta preparata la vernice e impostata la pistola, è tempo di iniziare a verniciare. Se siete alle prime armi e non sapete bene come direzionare il getto, allora è consigliabile acquistare una bomboletta spray da pochi euro e cercare di allenare la mano.

Se tutto è regolare, disporre la superficie da verniciare in maniera orizzontale, possibilmente su due cavalletti. Iniziare a verniciare dai bordi, che rappresentano i punti più critici. Successivamente, operare con movimenti orizzontali e paralleli verso l’esterno, in modo che lo spolvero sia inglobato nella vernice.

Il momento più importante della verniciatura non è però quello che corrisponde all’applicazione del prodotto verniciante. La pistola, l’ugello e la viscosità della vernice passano in secondo piano se la superficie non è preparata in maniera adeguata. Prima di procedere con la verniciatura, è quindi opportuno ripulire la superficie da eventuali residui di lavorazioni precedenti. Tra i metodi più utilizzati e accreditati, vi è sicuramente la sabbiatura. Il trattamento consente di creare una superficie porosa adeguata all’accoglimento delle particelle di prodotto, così da rendere la superficie perfettamente uniforme.