I punti neri sono solo un danno estetico?

I punti neri in linea di massima sono solo un problema estetico, ma non sempre purtroppo; in taluni casi la presenza di questi fastidiosi accumuli di sebo nei pori della pelle possono provocare fastidi, dolore e infiammazione, fino a vere e proprie infezioni della pelle. Le motivazioni di questa degenerazione da semplice problema estetico a problema di salute sono di varia natura. Informazioni e suggerimenti su: www.comedoni.com

La pelle va curata ogni giorno, e i punti neri, che sono tanto odiati solo per l’aspetto estetico perfetto che viene a mancare, devono essere rimossi anche per una questione di salute; gli strati più profondi del derma possono infiammarsi o addirittura infettarsi, per la scarsa igiene, un eccesso di manipolazioni, ecco perché è sconsigliato “spremere” i punti neri con le dita; nel caso si presenti la necessità di effettuare una pulizia del viso profonda, è preferibile rivolgersi a un centro specializzato, dove la rimozione dei punti neri avviene con le precauzioni del caso, in un ambiente igienicamente predisposto.

I punti neri come erroneamente si pensa non hanno la testina scura perché nel poro della pelle si è accumulata della sporcizia, ma perché il sebo a contatto con l’aria si ossida; all’interno del poro si sedimentano le cellule morte della pelle e si mescolano con il grasso che la stessa produce, questa massa inerte ostruisce il poro, che in certi casi si infiamma provocando la formazione del brufolo, a questo punto la massa che ostruisce il poro si trasforma in pus; provocando fastidio, arrossamento e dolore in superficie.

Questo processo può ulteriormente degenerare, non solo infiammando la pelle ma infettandola nello strato più profondo; da qui può comparire una forma di acne abbastanza grave e altri disturbi dermatologici. Per questo motivo è preferibile non “spremere” mai punti neri, e foruncoli, perché in questo modo si provocano piccole lesioni cutanee, si sparge il materiale infetto contenuto nel poro e si innesca un processo di contaminazione e di infezione a tutta la pelle del viso o della schiena.

Pulire la pelle non è sconsigliato, ma è un operazione che va eseguita con accorgimenti specifici; se volte spremere i punti neri lavate con cura le mani, o indossate dei guanti di lattice, lavate bene il viso con acqua calda prima e dopo l’operazione, passate una compressa di ovatta sterile imbevuta di acqua ossigenata e non truccatevi per qualche ora, e infine per far richiudere bene i pori rinfrescate nuovamente la faccia con acqua fredda.

Lascia un commento