La Polinesia Francese: un paradiso terrestre

Il Kayaking è uno sport acquatico in cui si usa un kayak, una canoa, per spostarsi sull’acqua. È differente dallo sport del Canoeing per la posizione seduta che assume il canoista e per il numero di pale che sono presenti sulla pagaia.

Il kayak è uno sport che si pratica a filo dell’acqua in cui l’atleta nella canoa guarda avanti, tiene le gambe allungate di fronte a sé ed utilizza una pagaia con la pala doppia compiendo un movimento da avanti a dietro ed alternando i lati, per riuscire ad avanzare.

Per chi si vuole cimentare con questo sport avventuroso esistono ormai diverse associazioni specializzate nel noleggio kayak, una fra tutte Paddle Lab; ma per chi vuol fare un passo in più e recarsi in uno dei posti più spettacolari per praticare il kayaking non c’è niente di meglio di una visita nella Polinesia Francese.

Un incanto dove il mare si confonde con il cielo

La Polinesia è un vero e proprio paradiso terrestre fatto di spiagge immacolate e mare dalle acque azzurre e cristalline. La regione è formata da un insieme numeroso di isole che sono considerate tra le più belle al mondo. Fanno parte di questo splendido paradiso le isole Hawaii, che sono tra le più conosciute; poi le isole Tonga, le isole Cook, le isole della Società, la splendida Tahiti, le isole Samoa e la famosa isola di Pasqua.

Le spiagge, però, più frequentate e gettonate sono quelle che si annoverano tra quelle della Polinesia Francese tra cui Moorea, Bora Bora e Tahiti che si trova, appunto, nell’arcipelago delle isole della Società.

Il periodo migliore per visitare la Polinesia

In genere la Polinesia ha un clima tropicale con temperature, compresa quella dell’acqua che si mantengono costantemente alte durante tutto l’anno.

In pratica ci sono due stagioni che caratterizzano il clima, una di carattere umido e piovoso da novembre ad aprile in cui si può incorrere nel rischio di qualche ciclone, ed una stagione di tipo secco e poco piovosa che va da maggio ad ottobre.

Generalmente le temperature sono più alte nelle isole settentrionali rispetto a quelle meridionali della Polinesia Francese. Le isole Marchesi, infatti, sono meno esposte al rischio di cicloni e vi piove meno ma in alcuni mesi si riscontra un vero e proprio clima afoso.

Nelle Isole Australi, che si trovano molto più a sud, si hanno invece, temperature un po’ più fresche ma le precipitazioni sono costanti e più abbondanti.

Di conseguenza, si può dire, che il periodo migliore per un viaggio in Polinesia Francese è sicuramente da maggio ad ottobre nelle più conosciute isole della Società, ma anche da agosto a novembre nelle isole Marchesi.

Lascia un commento