traslochi-mobili-casa

Come organizzare un trasloco ideale

Il trasloco è per molti un momento traumatico, sia dal punto di vista emotivo, sia da quello fisico. Il lavoro da fare è moltissimo, per questo motivo è spesso necessario iniziare con largo anticipo, in modo da spalmare il proprio impegno in un arco di tempo tale da renderlo accettabile.

Quando cominciare

Difficilmente un trasloco avviene in modo improvviso. In genere si decide di cambiare casa e si realizza la cosa nell’arco di settimane, o anche di mesi. Dopo che si è decisa la meta in cui trasferirsi è importante subito iniziare ad organizzare il trasloco, visto che non si tratta esclusivamente di trasporto mobili. Conviene infatti ricordare che quasi tutti non riescono bene a fare mente locale su quanti oggetti, accessori, abiti e suppellettili possiedono. Questi costituiscono la gran parte delle cose che si trovano in casa e occupano moltissimo posto.

Lo zen di del riordino

Un’ottima cosa da fare prima di un trasloco è il riordino di armadi, sgabuzzini e mobili vari. Questa occasione è perfetta per ripulire la casa delle cose inutili, vecchie o che non si utilizzano più. Lo spirito di questo esercizio è semplice, si stabilisce un certo lasso di tempo, diciamo due o tre anni: se qualche oggetto presente in casa non è mai stato utilizzato in quel lasso di tempo, allora difficilmente il suo spostamento nella nuova casa sarà di fondamentale importanza. In questo modo spesso si arriva a togliere dal cumulo di oggetti da traslocare circa il 20-25% del totale. Sembra poco, ma in realtà si tratta di una bella fetta, che altrimenti andrebbe inscatolata e imballata, trasportata e riposizionata nel nuovo domicilio. Tutto lavoro completamente inutile.

I mobili

Prima di poter smontare ed imballare i mobili è necessario svuotarli. Questa operazione può essere effettuata con grande anticipo, soprattutto per alcuni ambienti della casa. Se in centina c’è un angolo dedicato al bricolage, si può inscatolare tutto e smontare la scrivania o il tavolo dedicato al tempo libero; se nell’armadio ci sono attrezzature sportive che si svolgono in altre stagioni dell’anno, si può insacchettare tutto, perché ci vorranno mesi prima che questi oggetti siano utili. Sono tantissime le cose che conserviamo in casa che non hanno un vero utilizzo quotidiano. Quando smontiamo i mobili che contenevano questi oggetti ricordiamoci di richiudere in un sacchetto tutta la ferramenta, che ci servirà anche per rimontare il mobile stesso, su cui attaccheremo il sacchetto con del nastro da pacchi.

Lascia un commento