trattamenti unghie

Cibi e trattamenti per unghie belle e sane

Le condizioni estetiche e di salute delle unghie riflettono il funzionamento del proprio organismo. Se siamo soggetti alla mancanza di qualche vitamina o di altre sostanze importanti per l’organismo, tendono a comparire anche effetti antiestetici. I primi segnali che qualcosa non va, compaiono e si manifestano nelle unghie, nella cute, negli occhi e nei capelli. Ad esempio, le unghie sfaldate sono il sintomo che evidente che qualcosa non va come dovrebbe!

I fattori scatenanti un problema delle unghia possono anche dipendere da un’alimentazione poco o non equilibrata, oppure dal contatto con delle sostanze inquinanti e nocive, che ne possono provocare uno stato di alterazione, compromettendone una crescita armonica ed una cura costante. Per evitare il rischio di danneggiare le unghie, vi sono dei trattamenti e rimedi naturali in grado da risanare i danni provocati. Vediamo quali sono i rimedi naturali per unghie sfaldate.

La prima regola da osservare riguarda la cura e l’igiene delle unghie, che se trascurate saranno soggette ad indebolimento. Un consiglio da seguire è quello di provvedere e assicurare una profonda e corretta igiene delle unghie, limandole e tagliandole costantemente. Se poi capita di utilizzare prodotti chimici, nocivi, dovremmo fare attenzione ad indossare dei guanti.

Un altro consiglio è quello di evitate di applicare unghie artificiali oppure di sottoporle a trattamenti estetici elaborati. Non è consigliabile, poi, tagliare le cuticole, che hanno la funzione proteggere contro eventuali batteri. Se non si vuole fare a meno degli smalti, è però necessario sincerarsi di utilizzare prodotti non troppo nocivi e ricchi di sostanze chimiche, e fare un uso ponderato di solventi se si vuole rimuovere lo smalto.

La sera si potrebbe applicare un olio di mandorle idratante, ed eventualmente indossare dei guanti di cotone per mantenere morbide e nutrite sia mani che unghie. Questi accorgimenti assicureranno ottimi risultati!

Se le unghie soffrono di fragilità o se tendono a rompersi, provate ad inserire alimenti o integratori di acidi grassi essenziali. Questi grassi buoni sono contenuti nel pesce grasso, nei semi di lino o nell’olio di semi di lino.

Provate anche per la durata di un mese, per almeno 10 minuti, a fare impacchi quotidiani dei polpastrelli nell’olio di oliva con l’aggiunta di un mezzo limone spremuto.
Questo trattamento potrà rinforzare le unghie ed ammorbidire anche le cuticole.

Per le unghie e la cute è anche efficace consumare sostanze mineralizzanti. L’equiseto, una pianta erbacea molto usata in erboristeria, può essere consumata sotto forma di infuso, con 20 grammi di prodotto essiccato in 250 ml di acqua.

Tutti questi consigli che abbiamo esposto mirano a rendere più belle e forti le unghie. Non è da sottovalutare l’importanza di mantenere in salute le nostre unghie, in quanto una brutta estetica, unghie rovinate e non curate, col tempo possono portare a danni più evidenti. Come abbiamo visto, anche ciò che mangiamo determina la salute delle unghie quindi è bene curare l’alimentazione rendendola sempre completa.

Per chi invece svolge una professione nell’ambito della ricostruzione delle unghie, il sito web di annacademy è una fonte sicuramente valida per scopire come apprendere le tecniche della cura delle unghie.

Lascia un commento