passaggi verniciatura a spruzzo

Verniciatura a spruzzo, come avviene

La verniciatura a spruzzo consiste nel verniciare un supporto con un aerografo, che trasferisce le particelle dalla pistola alla superficie per mezzo dell’aria. Non esistono rulli o pennelli: le particelle sono veicolate verso la superficie attraverso l’aria e sono estremamente volatili.

Per questa ragione, prima di operare con la verniciatura a spruzzo, è opportuno proteggere le superfici circostanti e se stessi. La verniciatura a spruzzo non consente riposizionamento del prodotto verniciante, per cui occorre operare con la massima precisione.

Verniciatura a spruzzo, i passi da seguire

Prima di procedere con la verniciatura, occorre dotarsi di tutta la strumentazione necessaria. Innanzitutto, bisogna definire quale sia l’ugello adatto alla nostra pistola. Gli utensili più economici non prevedono la possibilità di poter sostituire l’ugello, per cui è meglio scegliere uno strumento più professionale se si ha intenzione di procedere più volte con la verniciatura a spruzzo. In seconda analisi, è bene regolare la pressione. Sui 2 bar, il valore è ancora ragionevole. La necessità di valori maggiori potrebbe essere indice di malfunzionamento.

Una volta preparata la vernice e impostata la pistola, è tempo di iniziare a verniciare. Se siete alle prime armi e non sapete bene come direzionare il getto, allora è consigliabile acquistare una bomboletta spray da pochi euro e cercare di allenare la mano.

Se tutto è regolare, disporre la superficie da verniciare in maniera orizzontale, possibilmente su due cavalletti. Iniziare a verniciare dai bordi, che rappresentano i punti più critici. Successivamente, operare con movimenti orizzontali e paralleli verso l’esterno, in modo che lo spolvero sia inglobato nella vernice.

Il momento più importante della verniciatura non è però quello che corrisponde all’applicazione del prodotto verniciante. La pistola, l’ugello e la viscosità della vernice passano in secondo piano se la superficie non è preparata in maniera adeguata. Prima di procedere con la verniciatura, è quindi opportuno ripulire la superficie da eventuali residui di lavorazioni precedenti. Tra i metodi più utilizzati e accreditati, vi è sicuramente la sabbiatura. Il trattamento consente di creare una superficie porosa adeguata all’accoglimento delle particelle di prodotto, così da rendere la superficie perfettamente uniforme.

Lascia un commento